CERVICALGIA

Tra i disturbi più frequenti accusati dai pazienti che scelgono di ricorrere alla chiropratica c’è sicuramente la cervicalgia , comunemente chiamata male al collo. La cervicalgia è un disturbo muscolo-scheletrico di variabile intensità e durata. Le cause principali di questo disturbo sono: colpi di freddo al collo, colpi di frusta (Sindrome di Whiplash), postura scorretta e sedentarietà. Tra le cause secondarie rientrano alcune patologie specifiche quali malattia degenerativa delle articolazioni (DJD) e spondilosi.
I sintomi più comuni riportati dai pazienti che soffrono di cervicalgia sono i seguenti: dolore costante o intermittente ai muscoli che si trovano alla base del corpo e ai muscoli delle braccia (normalmente dallo stesso lato) con conseguente affaticamento degli stessi, e sensazione di formicolio e intorpidimento alle mani, soprattutto dalla parte del palmo.
Molti di questi sintomi sono associati i nervi che compongono il plesso brachiale, ovvero quell’insieme di nervi che innervano principalmente le braccia, tra i quali ricordiamo il nervo radiale, mediano, ulnare e muscolocutaneo.
La maggior parte dei disturbi associati alla zona cervicale e al plesso brachiale, condividono gli stessi sintomi. È pertanto molto importante condurre un’anamnesi accurata e sottoporre il paziente a test specifici per individuare la causa del malessere e scegliere il piano di aggiustamenti più giusto per il paziente in questione.
In occasione della prima visita è utile portare al chiropratico eventuali prove radiografiche che aiutino a differenziare i vari disturbi che causano la sintomatologia accusata dal paziente.
La chiropratica è molto efficace in caso di cervicalgia: grazie ad aggiustamenti specifici volti a rimuovere le interferenze a livello vertebrale (sublussazioni), la chiropratica è in grado di migliorare la risposta del sistema nervoso centrale e periferico, migliorare la sensibilità e la forza fisica, e ridurre eventuali disturbi associati come il mal di testa. Aiuta inoltre a ridurre il dolore al collo e a prevenire eventuali premature degenerazioni.